Il Distruttore di Dischi Rigidi /2

il distruttore di dischi rigidiRieccolo… è tornato!!! Il Distruttore di Dischi Rigidi.

Come ho già scritto non è un il Titolo di un Libro o di un Film ma un cliente che… distrugge i dischi rigidi.

Dovrei contattare la Marvel e proporlo come un nuovo Anti-Super-Erore e il suo moto potrebbe essere: “da grandi poteri derivano grandi IRResponsabilità“, perché un conto è un “incidente” un conto è se te le vai a cercare trasportando il portatile acceso e aperto, proprio come ha fatto oggi quando mi ha aperto il portone: chiavi e alimentatore in una mano, portatile sul palmo dell’altra, come se fosse un vassoio. Il portatile era acceso perché stava ancora tentando il ripristino con le funzioni integrate di Windows.

Anche questa volta il disco era da cambiare, ma rispetto alle precedenti, il grosso dei dati è stato salvato.

I nuovi computer con Windows 8/8.1 sono a volte un po ostici riguardo l’installazione di Windows usando supporti differenti da quelli previsti dal Produttore. E’ per questo che andrebbero creati i dischi di ripristino immediatamente dopo la prima accensione… ma quasi nessuno lo fa. Tanto c’è la partizione di ripristino integrata nel disco. E se il disco si rompe?

Teoricamente basterebbe un DVD di Windows 8.1 della stessa versione presente in precedenza (Home o Professional); viene letto il Chip (integrato nella scheda madre) che contiene il Product Key e l’installazione procede normalmente. O almeno questo succede nei casi normali.

Questa volta no. Questo cavolo di PC nonostante mi faccia vedere il Disco (quindi non ha bisogno di driver per vederlo!!!) non mi permette di installarlo. Non è un problema di UEFI attivato o disattivato, non è un problema di MBR o GPT. È qualche altra cosa che ora non so spiegare perché è la prima volta che mi capita un caso simile. E quando capita un caso “particolare”, occorre studiarci sopra, cercare informazioni, sentire dei colleghi e chiamare l’assistenza. Certamente NON vuoi avere è il cliente che ti sta sul fiato sul collo telefonando ogni mezzora dicendo “Il computer mi server subito! Ho un lavoro urgente!!!“. Come mi dicevano da bambino… “L’erba voglio che non cresce nemmeno nel giardino del re”.

Bastava non farlo cadere!!! Esistono dei contenitori appositi chiamati “Borse per portatili”. Hanno delle imbottiture, manici, tracolle, una o più tasche per l’alimentatore e il mouse. Sono delle bellissime invenzioni. E pensa un po, oltre ad essere utili e pratiche, mica costano un occhio della testa… no costano pochissimo, a partire dai 10/15 € in sui. Chissà se un giorno le userà… Mica è un Hamish che non può usare anche le più banali innovazioni tecnologiche!

Tornando al disco, una volta copiati i dati (o almeno una parte), inizio con un approccio differente: la copia dell’immagine della partizione di ripristino del disco vecchio… sperando che i settori difettosi non si trovino anche in quella zona del disco. Una procedura un po lunga perché i dati vengono salvati tramite la rete LAN sul mio NAS e il successivo ripristino sul disco nuovo, il tutto passando dal mio PC.

Ormai si erano  fatte le 21.30 (orario in cui le persone normali sono a casa a cenare e riposarsi e non ancora in ufficio dopo che sono tutto il giorno in giro per “lavoro”), e secondo il cliente avrei dovuto portarmi il PC a casa e continuare li. La risposta è stata ovviamente NO. Se torno a casa è per risposarmi non per continuare a lavorare. Rimango in ufficio giusto il tempo iniziare il ripristino della “partizione di ripristino” sul nuovo disco, operazione che avrebbe richiesto almeno 2 ore (purtroppo l’unico spazio a disposizione che avevo era sul NAS e il passaggio LAN / PC / USB è risultato un po troppo lento) lascio quindi il PC acceso con il disco del portatile collegato ad un adattatore USB e sopra, per il raffreddamento, un dissipatore per CPU con la ventolina alimentata da un cavo USB.

Mentre scrivo è l’una e 15. Decido di controllare la situazione tramite il software di Teleassistenza… l’operazione è ancora al 75%. La rete, che che è dovrebbe essere Gigabit, viene sfruttata poco meno dell’uno percento. E’ stato un bene lasciare il PC a lavorare di notte… è tutto tempo risparmiato domani mattina.

Cmq è certo… ogni volta che ho a che fare con questo cliente, le cose semplici si complicano. Come si fa a preventivare una reinstallazione di Windows ad un TOT di Euro, che so già richiedere un paio di ore tra installazione, driver e aggiornamenti, più forse mezzora  per qualche software utile di base (il tutto con molti tempi morti, durante il quale posso fare altro) quando poi dalle 16 alle 21 non si è andati avanti di nulla, stando incollato a quel cesso di ferraglia informatica che chiama notebook. :-\

Annunci

Sono un Tecnico Informatico, ho un piccolo laboratorio dove faccio assistenza e assemblo computer. "Cose informatiche" insomma, del tutto normali. Ma a volte capitano delle storie che normali non sono. Questo Blog serve per sdrammatizzare, riderci un po su. :-)

Tagged with: , ,
Pubblicato su Storie
3 comments on “Il Distruttore di Dischi Rigidi /2
  1. Germano ha detto:

    Beh, forse è vero, non eri li davanti, pero’ il computer, il nas , la rete stavano funzionando per il cliente, quindi è giusto farlo pagare 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Fine supporto Windows Vista SP2
Tempo rimasto per il Supporto a Windows Vista SP211 aprile 2017

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 402 follower

Statistiche del Blog
  • 13,207 hits
Calendario Post
luglio: 2015
L M M G V S D
« Giu   Ago »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: